Autopromozione Sociale

La promozione sociale come valore aggiunto del mondo del web

Home » Ristrutturare ufficio agevolazioni

Ristrutturare ufficio agevolazioni

Vorresti dare una svecchiata al tuo ufficio e ristrutturarlo con le agevolazioni statali. Ma non ne sai molto e sei in cerca di informazioni per sapere come organizzarti. Sei nel posto giusto! Vediamo insieme quali sono le ultime novità che possono tornarti utili. 

Quali sono le agevolazioni per ristrutturare l’ufficio? Per quanto concerne il bonus ristrutturazione il contribuente che lo richiede ha diritto ad una detrazione fiscale del 50% per una spesa massima di 100mila euro. 

Ristrutturare ufficio agevolazioni: bonus restauro 

Che cos’è il bonus restauro 2022 dell’Agenzia delle Entrate? Si tratta di un credito d’imposta concesso a persone fisiche, esso si affianca agli altri bonus concessi per sostenere gli alti costi di restauro degli edifici stessi. 

Il bonus restauro consiste in un credito d’imposta pari al 50% delle spese sostenute da persone fisiche negli anni 2021-2022 per la manutenzione, protezione e restauro degli immobili di interesse storico ed artistico per un massimo di 100.000 euro. 

Quali sono i requisiti per accedere al bonus restauro 2022? L’unico requisito è quello che il richiedente sia una persona fisica e non giuridica.  Infatti è specificato che sono esclusi gli immobili utilizzati ad  esercizi di impresa. Non hanno ancora chiarito se sono inclusi immobili ad uso promiscuo. 

Il bonus restauro 2022 comprende anche interventi mirati al miglioramento della sicurezza, alla conservazione dell’edificio e all’eliminazione delle barriere architettoniche.

Entro quando è possibile presentare le domande per il rimborso?

Le domande per il credito d’imposta del 50% delle spese sostenute per la manutenzione, la protezione e il restauro degli immobili d’interesse storico e artistico devono essere inoltrate entro il 28 febbraio 2022 per i lavori effettuati nel 2021 ed entro il 28 febbraio 2023 per i lavori svolti nel 2022.

Cosa deve contenere la domanda? La domanda per il bonus restauro per gli edifici storici deve avere in dettaglio le seguenti informazioni: 

  • gli estremi del provvedimento di tutela dell’edificio; 
  • l’autorizzazione a effettuare gli interventi per i quali si richiede il credito d’imposta;
  • la data di inizio dei lavori;
  • il costo complessivo degli interventi; 
  • l’elenco dei lavori, ciascuno con il relativo costo per i quali si chiede il contributo; 
  • l’attestazione di effettività delle spese sostenute.

Ristrutturare ufficio agevolazioni: quali sono gli interventi ammessi? 

Gli interventi ammessi sono i seguenti: 

  • interventi di manutenzione straordinaria;
  • messa in sicurezza dell’immobile;
  • opere di restauro;
  • intervento di risanamento conservativo;
  • lavori di ristrutturazione edilizia autorizzati dalla Sovrintendenza;
  • interventi su impianti per l’uso dell’immobile, se autorizzati dalla Sovrintendenza;
  • rimozione di barriere architettoniche.

Adesso che sai quali sono le agevolazioni previste dal bonus ufficio 2022, la domanda è una sola: cosa aspetti ad inoltrare la domanda?

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto